Seminario internazionale Relais Desserts 2022: da Padova ecco i nuovi trend della pasticceria

“Si è appena concluso il nostro convegno annuale – scrive Luigi Biasetto sui social a chiusura del seminario internazionale Relais Desserts tenutosi a Padova dal 15 al 18 maggio.

Rientriamo tutti arricchiti da un confronto profondo, più consapevoli che mai di quanto la qualità faccia la differenza, una qualità riferita alle materie prime ma anche all’approccio della trasformazione delle stesse.

La responsabilità nei confronti dell’ambiente è un tema centrale e fondamentale, etichette come “biologico” vanno identificate con serietà dalla fonte, facendo molta attenzione a non cadere in trappole propagandistiche di chi ha ben poco di sostenibile.

Siamo inoltre orgogliosi di aver condiviso la bellezza del nostro territorio, una ricchezza culturale enorme fatta di arte e buon cibo”.

Crediti foto: Luigi Biasetto

In quale direzione si muove la pasticceria internazionale?

E’ stato questo uno dei principali focus attorno al quale si sono confrontati i migliori pasticceri del mondo, con Biasetto a fare da anfitrione dell’evento e portavoce del territorio e delle tradizioni padovane.

Ma si è parlato anche di sostenibilità e delle nuove tecnologie produttive.

Dal Goûter des chefs a laboratori, degustazioni e visite a operatori e produttori.

La giornata inaugurale della kermesse si è tenuta a Palazzo della Regione, tesoro monumentale della città di Padova, dove il Goûter des chefs ha dato il dolce avvio ai lavori dei Relais Desserts con dieci buffet a tema “Erbe e Frutta” allestiti da altrettante squadre di maestri pasticceri.

Assieme al sindaco di Padova sul palco del benvenuto anche il presidente dell’associazione Vincent Guerlais che ha sottolineato come la ricerca dell’eccellenza e la cura per i dettagli siano ingredienti imprescindibili nel percorso per l’accesso al Gotha della pasticceria.

L’apertura ufficiale del seminario internazionale Relais Desserts a Padova – Foto S. Collausig
Vincent Guerlais – Presidente Relais Desserts – ph. S. Collausig

L’appello di Iginio Massari.

E di eccellenza e qualità parlando ecco l’appello di Iginio Massari (Relais Desserts dal 1987) a portavoce di tutti i Relais italiani:

In Francia esistono da anni scuole di specializzazione e la qualifica di pasticcere si conquista attraverso una rigorosa selezione.

In Italia? Sono anni che ribadiamo l’esigenza di una formazione di pari livello ma, fino ad ora, la nostra richiesta non è stata presa in sufficiente considerazione“.

Perché, parola ancora al Maestro Massari,

“Accanto alla qualità degli ingredienti dovrà emergere sempre di più la professionalità degli operatori”!

Il Maestro Iginio Massari – foto Stefano Collausig

A introdurre il tema ingredienti e tendenze future è stato invece il “padrone di casa” Luigi Biasetto.

“La globalizzazione – ha detto – ci porta a innestare ingredienti che arrivano dall’altro capo del mondo, come lo yuzu (agrume orientale) o i fagioli cinesi, su tecniche tradizionali. E molto spesso questo ci consente di assistere a contaminazioni sorprendenti e fortunate“.

Influenze dall’Oriente, come Giappone e Perù, per la pasticceria di domani, ma anche dolci in formati sempre più contenuti e con meno zuccheri.

Nuovi trend che profumano di prodotti provenienti da tutto il mondo, e il segreto del successo della pasticceria non sono le ricette (per Iginio Massari le ricette non hanno segreti) bensì le competenze e conoscenze, senza le quali le materie prime di qualità rischiano di perdere valore.

I buffet “Erbe e Frutta” al seminario internazionale Relais Desserts.

Sono stati 85 i pasticceri che, divisi in squadre, domenica 15 maggio hanno salutato e deliziato gli ospiti con i buffet tematici ai sapori e colori di erbe e frutta, ad abbracciare le omonime piazze padovane.

La squadra italiana ha visto la presenza del Maestro Iginio Massari, del Maestro e rappresentante regionale Luigi Biasetto, di Andreas Acherer di Brunico, del piemontese Fabrizio Galla, di Luca Mannori di Prato e dRoberto Rinaldini di Rimini.

Ecco una carrellata delle dolci opere d’autore:

E alcune foto rubate ai veri protagonisti della golosa kermesse padovana: i pasticceri Relais Desserts!

Crediti foto: Stefano Collausig

L’associazione Relais Desserts in pillole.

Relais Desserts raggruppa l’élite mondiale dell’alta pasticceria francese da 35 anni.

Riunisce circa cento pasticceri e cioccolatieri provenienti da 19 paesi, la cui parola d’ordine è “Eccellenza”.

Tecnica e precisione meticolosa sono la spina dorsale dell’universo creativo dei soci, perchè Relais Desserts è la garanzia di un know-how ineguagliabile e di una qualità inflessibile portata al suo apice, tramandata e da tramandare di generazione in generazione.

IL TEAM

Presidente: Vincent Guerlais
Vicepresidenti: Pierre Hermé et Jeff Oberweis Segretario: Aurélien Trottier Tesoriere: Michel Belin Responsabile delle ammissioni: Pascal Lac et Laurent Le Daniel.

Supervisori regionali: Alban Guilmet , Lionel Raux , Marc Ducobu ,  Luc Guillet , Laurent Duchêne , Luigi Biasetto , Jordi Tugues, Thierry Gilg ,  Patrick Agnellet  Norihiko Terai 

Foto: Stefano Collausig

© Riproduzione riservata

Stampa

Lascia un commento

*